Un Labrador Retriever Cambia la vita ad un bambino

Che la pet therapy faccia miracoli è oramai risaputo, e proprio di questo vogliamo parlare oggi, di una notizia che sta facendo commuovere il web e non solo. Parliamo di una storia non avvenuta nel nostro territorio, ma in una realtà decisamente più complessa della nostra: la storia che stiamo per raccontarvi infatti, viene direttamente dal continente asiatico.

Labrador Utilizzato per Pet-Therapy

Si parla di un bambino, malato di Autismo, che nel pomeriggio di ieri ha sconvolto medici, genitori e tutte le persone dell’ospedale che non credevano ai loro occhi. Il piccolo Kainoa infatti, durante la sua consueta seduta di Pet-therapy con un Labrador Retriever, ha ottenuto un risultato strabiliante: il bambino, che fino ad una settimana fa non riusciva neanche a relazionarsi con la realtà, a quanto pare è riuscito addirittura a parlare, giocare e relazionarsi con l’animale, che ovviamente, come sappiamo, caratterialmente docile, il Labrador ha ricambiato.
Il Retriever infatti, è stato ben lieto di giocare con il bambino, che ha dimostrato enorme felicità nel vedere che l’animale, volesse in primis stare con lui.

Questo comportamento, ha ovviamente portato in lacrime tutti i presenti, perchè è andato avanti per tutto il pomeriggio. Insomma, siamo davvero sicuri che la pet-therapy, sia solo un ausilio medico? Possibile che grazie a questi animali, si possa davvero cambiare la vita delle persone?
La giornata inoltre, ha portato non solo ad una gioia immensa per tutti, ma addirittura ha indotto i medici ad andare oltre il normale orario di terapia, arrivando alla fine di quest’ultima con uno scenario incredibile: come si vede dalla foto infatti, il bambino a fine giornata, si è addirittura disteso sul labrador, addormentandosi giocando con il suo tablet.

Siamo arrivati quindi, ad uno scenario davvero strappalacrime: un bambino che fino a qualche ora prima non si fidava di nessuno, addirittura buttars tra le “braccia” di un Labrador retriever.
Con questo articolo cari lettori, c’è solo da sottolienare la grandissima capacità dei nostri amici a quattro zampe e di quanto questa tipologia di terapia vada sovvenzionata e non abbandonata, e soprattutto di quanto la ricerca debba dare più spazio a questa tipologia di terapie visto che sempre più spesso, stanno dando enormi risultati in tutti i campi.

Vi invito quindi a riflettere su ogni volta abbiate snobbato la pet-therapy e l’amore verso i cani e su quanto un semplice Retriever sia stato in grado di cambiare la vita ai genitori, che hanno tranquillamente dichiarato che spingeranno sempre più questa terapia, ma soprattutto al picolo Kainoa, che ora ha un nuovo amico che lo vuole bene!
Al prossimo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *